Denis: una vita tra Albania, Italia e …

Denis-una vita tra Albania, Italia e …Immaginatevi un bel prato di un verde brillante, che sa di primavera e di speranza. Aggiungetegli un po’ di allegria e di gioia e avrete ottenuto il ritratto di Denis, un ragazzo di 28 anni che è riuscito a fare dei propri sogni dei veri e propri progetti.

Il suo sogno più importante aveva iniziato a coltivarlo già da bambino.
È nato il Albania, ma quel Paese gli è sempre stato stretto, fin da subito. Non ne ama la mentalità, il modo in cui vengono gestite le cose, il modo di lavorare.
Sognava, un giorno, di volare e vivere in Italia. Guardava i canali televisivi italiani, i cartoni italiani, ascoltava la musica italiana. E quando alle scuole medie i genitori gli avevano chiesto quale lingua straniera volesse studiare, non aveva avuto dubbi: l’italiano.
E poi, a tredici anni, arrivò suo padre ad avverare il sogno: tutta la famiglia si sarebbe trasferita in Italia. Il suo sogno stava per diventare realtà! Gli dispiaceva lasciare gli amici, ma sapeva che avrebbe comunque potuto sentirli e che ne sarebbero arrivati di nuovi. Era più eccitante la sfida che stava per arrivare!
E in effetti di una sfida si trattò…
Aveva iniziato da poco la terza media, a Brescia, quando per un problema dovettero tornare in Albania. Terminò l’anno lì, ma, quando l’anno dopo riprovarono l’avventura a Taranto, non poté andare in prima superiore, per il mancato permesso di soggiorno. A quel punto i suoi genitori, per non farlo stare a casa un anno intero, gli fecero ripetere la terza media. Mettetevi nei panni di un povero ragazzino di quattordici anni: non era esattamente come se lo aspettava questo sogno!
Fortunatamente il permesso arrivò e l’anno dopo poté frequentare le superiori, a Milano. Forse fu allora che iniziò davvero ad apprezzare quello che aveva per tanti anni inseguito.
Sperava di fare Meccanica, ma quella dovette rimanere solo la passione che tutt’ora coltiva, perché il Preside della sua scuola insistette talmente tanto perché lui facesse Grafica… che dovette cedere! Anche perché, diciamocelo, almeno lì c’era qualche ragazza.
Dopo il diploma Denis fece uno stage presso uno studio di grafica e, immediatamente dopo, venne da loro assunto: è lì ormai da dieci anni.
Adesso, ogni giorno, vive il suo sogno.
Ma cuore e mente sono sempre in movimento e adesso dentro ai suoi c’è un altro sogno.
So già che qualcuno riderà, qualcun altro si stupirà e qualcun altro ancora fraintenderà, ma il suo sogno… è quello di andare a vivere a New York!
La Grande Mela è già nel suo cuore da un bel po’, ma ultimamente sempre di più.
Ama l’Italia: ottimo cibo, begli amici, splendido modo di vivere, ma, sebbene si trovi bene dove lavora, c’è poca, pochissima meritocrazia.
Adesso attende la cittadinanza italiana (perché, dopo quindici anni di residenza in Italia, la sta ancora aspettando) e poi ci proverà. I suoi genitori a settembre torneranno in Albania, qui sarebbe solo, mentre a New York ci sarebbe una grande fetta della sua famiglia: forse è il segno che deve andare così!

La cosa che però mi ha tanto colpito è che Denis non vive questo sogno rinnegando il precedente, anzi.
Vive ogni giorno grato, felice di essere in Italia e cerca di portare avanti i suoi progetti qui, intanto.
Se poi in futuro riuscirà ad oltrepassare l’Oceano… sarà ancora più felice, certo.
Perché Denis cerca di trasformare in progetto concreto ogni suo sogno, ma, mentre lotta per realizzarlo, vive e apprezza il suo presente.
Lo invidio un po’!

Vuoi aggiungere o correggere qualcosa, Denis?
E tra voi, lettori e lettrici, qualcuno ha consigli da dare a Denis o semplici pensieri/sogni simili da condividere?

Scrivetemelo!
O lasciate direttamente qui sotto il vostro pensiero…

2 pensieri su “Denis: una vita tra Albania, Italia e …

  1. Auguro a Denis di riuscire a realizzare tutti I suoi sogni, e’ confortante trovare ancora un giovane con sogni e speranze, ma soprattutto con la volonta’ di concretizzarli.

Rispondi