Maria Victoria, orientale nello sguardo e sudamericana nell’animo

027.Maria Victoria, orientale nello sguardo e sudamericana nell’animo Maria Victoria è la bellissima e spumeggiante unione di un papà giapponese e una mamma ecuadoregna, che hanno dato alla luce la piccola Vicky sotto il caldo sole dell’Ecuador.
All’età di sette anni si trasferisce in Italia con la mamma e dopo un’altra breve parentesi sudamericana ci torna in maniera stabile, fino ad oggi.
Ora che ha 27 anni, il colore di Maria Victoria è il verde… Quello bello carico, acceso, il verde fosforescente, come la cover del suo telefonino.
Quel colore le dà serenità, ma anche speranza, le trasmette simpatia e… ed è molto ‘cool’!

Il suo sogno da bambina è lo stesso che molte altre bimbe hanno: costruire una famiglia, sposarsi, avere dei bambini.
Eccezion fatta per il matrimonio, almeno per ora, Vicky ha senz’altro raggiunto il suo sogno.
Un bel po’ di anni fa ha conosciuto in un parco un bellissimo ragazzo metà italiano e metà domenicano. All’inizio è solo amicizia, ma gli anni passano, i due si rivedono e ben presto sentono che sta nascendo qualcosa di davvero speciale. Talmente speciale che, dopo una manciata di mesi, decidono di andare a vivere insieme! «Per comodità», dice lei… ma nel suo cuore sa che la vera motivazione è qualcosa di più della semplice ‘comodità’.
Le cose tra loro, infatti, vanno benissimo e dopo tre anni nasce la loro prima bimba, seguita due anni dopo dal fratellino. Una famiglia sorridente, allegra e felice, come la immaginava nel suo sogno di bambina.

Attualmente lavora come barista in un locale, ma il suo sogno per il futuro è di avere un bar o un ristorante tutto suo.
La sua testa è sempre in movimento, ha molte idee e molto confuse!
Ma se ora il suo colore è il verde più acceso che esista, lo deve proprio a quel lavoro.
Prima di iniziare era una ragazzina timida e spaventata. Non riusciva nemmeno ad parlare dall’imbarazzo che provava e non amava stare in mezzo a tanta gente.
Quel lavoro l’ha cambiata, a tal punto che faccio fatica a credere che prima potesse essere così tanto diversa. È spigliata, parla rapidamente e con sicurezza, è estroversa, ha sempre un saluto, una battuta e un sorriso per chiunque entri nel locale.
Si sente riconoscente a quel ruolo che l’ha costretta a buttarsi, a tirarsi fuori e sbocciare, mostrando a tutti il lato migliore di sé.
Anche per questo, a quel mondo vuole dedicare il suo sogno.
E poi le piace, dev’essere una dote di famiglia, perché anche il padre ha un ristorante e uno dei suoi cinque fratelli è chef. È destino…

Ad ogni modo è ancora molto giovane. Vive la vita attendendo quel che di bello arriverà. Senza troppi pensieri, senza troppi programmi, felice, sinceramente, per tutto quello che di meraviglioso può vivere oggi.

Desideri aggiungere o modificare qualcosa, Maria Victoria?
E voi, lettori e lettrici, desiderate darle dei suggerimenti, farle delle domande o semplicemente lasciarle un commento?

Fatelo qui sotto!
O scrivetemi privatamente.

Rispondi